RISULTATO OPERATIVO

Risultato operativo

Il risultato operativo del segmento vita si attesta a € 3.127 milioni in aumento del 5,5% rispetto ai € 2.965 milioni di fine 2015. In particolare positivo lo sviluppo del margine tecnico al netto delle spese di gestione assicurative, parzialmente compensato dalla contrazione del margine finanziario.
Infine, la redditività operativa sugli investimenti1 del segmento vita si attesta a 0,74% (0,74% al 31 dicembre 2015), nonostante l’attuale contesto dei mercati finanziari.

Risultato operativo: Margine tecnico

Risultato operativo del segmento vita: margine tecnico

(in milioni di euro)31/12/201631/12/2015Variazione
Margine tecnico 6.027 5.909 2,0%
Premi netti 45.667 48.689 -6,2%
Commissioni da contratti d'investimento ed altri servizi finanziari 191 236 -19,1%
Oneri netti relativi ai sinistri rettificati dei redditi finanziari attribuiti agli assicurati -40.137 -43.205 -7,1%
Altri oneri assicurativi netti 306 189 61,7%

Il margine tecnico2, pari a € 6.027 milioni, risulta in crescita per effetto principalmente del positivo sviluppo della redditività delle linee di rischio.

Tale margine non include le spese della gestione assicurativa, riportate nella voce delle Spese di gestione assicurative e altre componenti operative.

Risultato operativo: Margine finanziario

Risultato operativo del segmento vita: margine finanziario

(in milioni di euro)31/12/201631/12/2015Variazione
Margine finanziario 2.085 2.260 -7,7%
Reddito operativo degli investimenti 13.006 15.141 -14,1%
Proventi netti da investimenti 11.345 12.416 -8,6%
Redditi correnti da investimenti 11.305 11.248 0,5%
Profitti netti di realizzo operativi da investimenti 1.673 2.365 -29,3%
Perdite nette da valutazione operative da investimenti -706 -334 111,2%
Altri oneri finanziari netti operativi -927 -863 7,4%
Proventi netti da strumenti finanziari a fair value rilevato a conto economico 1.661 2.725 -39,0%
Proventi netti da strumenti finanziari collegati a contratti unit e index-linked 1.728 2.276 -24,1%
Altri proventi e oneri derivanti da strumenti finanziari a fair value rilevato a conto economico -66 448 n.m.
Risultato degli investimenti di pertinenza degli assicurati -10.921 -12.880 -15,2%

Il margine finanziario, pari a € 2.085 milioni, evidenzia un calo (-7,7%) rispetto ai € 2.260 milioni del 31 dicembre 2015.

Tale andamento è stato in particolar modo determinato dal calo dei profitti netti di realizzo, che riflettono la programmata strategia di ridurre tale componente reddituale nell’ottica di sostenere la redditività futura degli investimenti. Come contropartita, risultano in aumento i redditi correnti, da investimenti azionari ed obbligazionari nonostante il contesto di bassi tassi di interesse.

In particolare:

  • i redditi correnti da investimenti – che comprendono anche i redditi correnti degli investimenti valutati al fair value rilevato a conto economico – aumentano lievemente a € 11.305 milioni (€ 11.248 milioni al 31 dicembre 2015), mentre la relativa redditività, calcolata sulla base dei valori di bilancio degli investimenti, è in flessione al 3,2%. In dettaglio, i redditi correnti derivanti da titoli a reddito fisso passano da € 9.877 milioni al 31 dicembre 2015 a € 9.801. I redditi correnti del comparto azionario registrano un incremento, passando da € 416 milioni al 31 dicembre 2015 a € 520 milioni. In lieve crescita, infine, anche i redditi correnti degli investimenti immobiliari pari a € 543 milioni (€ 526 milioni nel corso del 2015);
  • i profitti netti di realizzo operativi da investimenti si attestano € 1.673 milioni (€ 2.365 milioni al 31 dicembre 2015) a fronte di minori profitti di realizzo su tutte le asset class. Il Gruppo ha infatti proseguito la politica di sostenere i rendimenti futuri dei propri investimenti nell’ottica di creazione di valore a lungo termine;
  • le perdite nette da valutazione operative da investimenti passano da € -334 milioni al 31 dicembre 2015 a € -706 milioni; tale andamento riflette principalmente maggiori svalutazioni sui titoli azionari a causa dell’andamento dei mercati;
  • gli altri oneri finanziari netti operativi, che includono gli interessi passivi relativi al debito operativo e le spese di gestione degli investimenti, si attestano a € -927 milioni (€ -863 milioni al 31 dicembre 2015);
  • i proventi netti da attività e passività finanziarie collegate a contratti unit e index-linked passano da € 2.276 milioni al 31 dicembre 2015 a € 1.728 milioni. Tale dinamica risente della variazione del valore degli investimenti a fronte della performance di alcuni mercati finanziari rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente;
  • i proventi netti da altri strumenti finanziari valutati al fair value rilevato a conto economico si attestano a € -66 milioni (€ 448 milioni al 31 dicembre 2015). La significativa variazione è ascrivibile alla performance di alcuni mercati finanziari nel corso dell’anno.

Il risultato degli investimenti di pertinenza degli assicurati passa da € -12.880 milioni al 31 dicembre 2015 a € -10.921 milioni, in calo, rispetto al corrispondente periodo precedente, per effetto della volatilità dei proventi da strumenti finanziari a fair value rilevato a conto economico.

Risultato operativo: Spese di gestione assicurative e altre componenti operative

Content

Risultato operativo: spese di gestione assicurative e altre componenti operative

(in milioni di euro)31/12/201631/12/2015Variazione
Spese di gestione assicurative e altre componenti operative -4.985 -5.204 -4,2%
Spese di gestione assicurative -4.888 -5.047 -3,1%
Altre componenti operative -97 -157 -38,2%

Le spese di gestione assicurative e le altre componenti operative migliorano passando da € -5.204 milioni al 31 dicembre 2015 a € -4.985 milioni.

In particolare, le spese di gestione relative all’attività assicurativa si attestano a € -4.888 milioni, in diminuzione del 3,1% rispetto al 31 dicembre 2015. Contribuiscono a tale andamento i costi di acquisizione, che ammontano a € -3.884 milioni, in diminuzione del -4% riflettendo il calo generalizzato nei diversi paesi di operatività del Gruppo.
Sostanzialmente stabili le spese di amministrazione, pari a € -1.004 milioni.

L’incidenza percentuale dei costi di acquisizione e delle spese di amministrazione rispetto al volume premi si attesta al 10,0% (9,6% al dicembre 2015).

Infine, l’incidenza del totale delle spese di amministrazione relative all’attività assicurativa sulle riserve tecniche medie si mantiene sostanzialmente stabile allo 0,26%.
Le altre componenti operative si riducono a € -97 milioni, per effetto di effetto di minori accantonamenti a fondi rischi. Tale voce include anche le brand royalties riconosciute dalle società di questo segmento alla Capogruppo per l’attività di marketing e valorizzazione del marchio.

(1)Per dettagli sulla modalità di determinazione di tale indicatore si veda quanto riportato nel Glossario nella sezione Allegato alla Relazione sulla Gestione.

(2) Per dettagli sulla modalità di determinazione di tale indicatore si veda quanto riportato nella Nota metodologica sugli indicatori alternativi di performance nella sezione.